Portale Trasparenza Comune di Basiglio - Violazioni al Codice della Strada

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

Violazioni al Codice della Strada

Responsabile di procedimento: Cantoni Marco

Uffici responsabili

Settore Polizia Locale

Descrizione

Come si paga una sanzione  

1. All’ Ufficio postale mediante versamento su c/c postale n. 1002190807 intestato a: Comune di Basiglio Sanzioni codice della strada servizio tesoreria 

Inserire nella causale la data dell’infrazione e il numero del verbale.

 

2. Presso lo sportello della Tesoreria comunale presso la Banca Popolare di Sondrio di p.zza Monsignor Rossi 1 o presso lo Spazio SI in p.zza L. da Vinci 1, negli orari di apertura al pubblico.

 

3. On line accedendo al portale del Comune di Basiglio

 

Le ricevute dell’avvenuto pagamento vanno conservate per 5 anni dalla data di accertamento in quanto, il diritto di riscossione si prescrive in tale periodo.

 

Termini di pagamento

L’interessato ha 60 giorni di tempo dalla data della contestazione immediata o dalla notifica per procedere al pagamento della sanzione amministrativa più le eventuali spese di accertamento e di notificazione.

Se il pagamento (quando consentito) viene effettuato a decorrere dal giorno successivo dalla contestazione o notificazione, purchè entro i 5 giorni successivi e salvo che non sia prevista la sanzione accessoria della sospensione della patente o della confisca del veicolo, il solo importo della sanzione amministrativa è scontato del 30%.

 

Trascorsi 60 giorni dalla contestazione o notificazione della violazione senza che sia stato proposto ricorso e/o non sia avvenuto il pagamento in misura ridotta quando consentito, il verbale costituisce titolo esecutivo per una somma pari alla metà del massimo della sanzione amministrativa edittale oltre le spese di procedimento.

 

Per la richiesta di rateazione della sanzione si veda l’art. 202 bis del codice della strada.

 

Il ricorso

I motivi più frequenti sul perché si presenta un ricorso avverso le violazioni del codice della strada sono i seguenti:

- Quando il verbale, in assenza di contestazione immediata, è stato consegnato dall’organo procedente all’ufficio postale oltre i 90 giorni dall’accertamento della violazione;

- Quando il verbale contestato immediatamente al trasgressore è stato consegnato dall’organo procedente all’ufficio postale per la notificazione all’obbligato in solido, oltre 100 giorni dall’accertamento della violazione;

- Quando il tipo di veicolo indicato è errato;

- Quando la targa del veicolo è errata ;

- Quando il verbale non riporta le modalità di presentazione del ricorso;

- Quando si riferisce a un veicolo venduto prima della data dell’infrazione;

- Quando si riferisce ad un veicolo oggetto di furto.

 

E’ inutile presentare ricorso sulla base del preavviso di accertamento che gli operatori lasciano sul veicolo in sosta perché il ricorso può essere presentato solo dopo la relativa notifica.

 

Modalità di presentazione del ricorso

Innanzi tutto non deve essere effettuato il pagamento della sanzione.

Esistono due modalità di presentazione:

1- al Prefetto di Milano: l’interessato entro 60 giorni dalla contestazione o notificazione della violazione:

a) può inoltrarlo direttamente (o tramite lettera raccomandata con a.r.) al Prefetto di Milano, corso Monforte 31, oppure

b) può inoltrarlo direttamente a questo Comando di Polizia Locale (anche a mezzo lettera raccomandata A.R.).

Con il ricorso possono essere presentati documenti ritenuti idonei e può essere richiesta l’audizione personale. Il Prefetto, se riterrà fondato l’accertamento emetterà motivata ordinanza ingiuntiva di pagamento di una somma non inferiore al doppio di quella indicata sul verbale per ogni singola violazione.

 

2- al Giudice di Pace di Milano: in via alternativa alla modalità di cui sopra l’interessato, entro 30 giorni dalla contestazione o notificazione della violazione, può proporre ricorso al Giudice di Pace di Milano – via F. Sforza 23,  depositando il ricorso presso la cancelleria del predetto Giudice ovvero spedendolo a mezzo posta con lettera raccomandata a.r. Ai sensi degli artt. 9 e 13 del D.P.R. 30.5.2002 n. 115 questo tipo di ricorso è soggetto al pagamento del “contributo unificato” e delle eventuali “spese forfetizzate”.

Per le modalità di versamento di tale pagamento si veda il sito on line del Giudice di Pace di Milano: http://www.giudicedipacedimilano.it

 

 

Come comportarsi se vi arriva una cartella esattoriale per violazioni al Codice della Strada

Sulla cartella troverete scritto innanzitutto quanto dovete pagare, per quale motivo (ad esempio, “sanzione amministrativa”) e a quale ente (es. Comune di Basiglio).

Le cartelle esattoriali inviate da Equitalia possono riguardare infatti non solo il Comune ma anche altri enti, come ad esempio Il Ministero delle Finanze).

 

Da quando vi viene notificata, avete 60 giorni di tempo per pagare.

Potete farlo agli sportelli dell’Esattoria, in banca o alla posta, utilizzando il modulo che troverete allegato. Se effettuerete il pagamento oltre il termine sopra indicato, la spesa sarà maggiorata degli interessi di mora.

 

Se la cartella fa riferimento ad una sanzione che avete già pagato  e vi è stata inviata per errore, potete far annullare il procedimento dal Comando di Polizia Locale che informerà l’Esattoria. 

Per l'annullamento, va allegata alla cartella anche una breve nota e le ricevute di pagamento.

Il Comando di Polizia Locale vi consegnerà o vi invierà il  “discarico di servizio“ che potrete esibire nel malaugurato caso in cui per errore, vi arrivassero ulteriori solleciti di pagamento. E’ sempre bene ricordare che le ricevute del pagamento vanno conservate per 5 anni .

Sempre nel caso di un verbale già pagato, fate attenzione comunque ai dati.

Può darsi infatti che abbiate pagato oltre al termine (60 giorni dalla notifica del verbale), oppure abbiate pagato una somma inferiore al dovuto.

Chi contattare

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no

Modulistica per il procedimento

Riferimenti normativi

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: Non sono previsti servizi online
Contenuto inserito il 19-03-2014 aggiornato al 13-06-2018
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza Leonardo Da Vinci, 1 - 20080 Basiglio (MI)
PEC basiglio@postacert.comune.basiglio.mi.it
Centralino 02/90452.1
P. IVA 04181870157
Linee guida di design per i servizi web della PA
Il progetto Portale della trasparenza sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it